Ancora più sportive e veloci le Audi RS 4 e RS 5 con i competition pack

Sino ad oggi le Audi RS 4 Avant e RS 5 potevano essere dotate, in alternativa alle sospensioni RS di serie, dell’assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control. Sistema che, grazie alla compensazione idraulica di rollio e beccheggio, contrasta in modo rapido il coricamento laterale e le alterazioni longitudinali nell’assetto. Una soluzione cui ora, grazie ai nuovi competition pack, si affianca un setup ancora più estremo. I nuovi pacchetti competition e competition plus enfatizzano le prestazioni e rendono ancora più esclusivo il look di RS 4 Avant e RS 5. Agli ammortizzatori a ghiera regolabili, inclusi nel pack plus, si accompagnano lo scarico sportivo RS plus nonché molle e barre antirollio più rigide. Il 2.9 TFSI biturbo eroga 450 CV e 600 Nm: grazie all’affinamento dei software della centralina motore, del cambio e del differenziale sportivo posteriore, RS 4 Avant scatta da 0 a 100 km/h in 3″9, due decimi più veloce della versione standard. E la velocità massima è ora di 290 km/h (+10 km/h). All’incremento delle performance si affiancano un software ABS specifico e la disponibilità, a richiesta, degli pneumatici ultra high performance Pirelli P Zero Corsa. Dotazioni che, qualora abbinate ai freni carboceramici, optional, riducono sino a due metri lo spazio d’arresto da 100 km/h. Entrambi i pacchetti prevedono finiture esclusive. Alle modanature in lacca nero lucido per i fianchetti dei sedili si accompagnano i rivestimenti delle sedute RS in microfibra Dinamica realizzata al 45% mediante poliestere riciclato e pelle Nappa. Gli anelli Audi e la denominazione modello sono anch’essi in nero lucido e completano il pacchetto look. L’effetto total black è ulteriormente rafforzato dalla disponibilità, per la prima volta, della verniciatura nero Sebring cristallo. Tra le dotazioni che sottolineano il design sportivo di RS 4 Avant e RS 5 competition pack spiccano i cerchi in lega da 20″ in nero Phantom torniti a specchio. La Avant Audi Sport si avvale infine dei proiettori a LED Matrix, mentre RS 5 può contare anche sulla luce laser.