Produzione artigianale per la Celestiq, prima EV Cadillac e la più costosa di sempre

Cadillac ha tolto i veli alla Celestiq definitiva, il primo veicolo elettrico del brand che si caratterizza per due aspetti fondamentali. Il primo è senza dubbio il listino, che parte da circa 300.000 dollari (e aumenterà in base al livello di personalizzazione) stabilendo il record di sempre per un prodotto General Motors, l’altro è una serie pressoché infinita di possibilità di personalizzazione, grazie alla produzione artigianale di ogni vettura presso il General Motors Technical Center di Warren, in Michigan. La produzione sarà esclusivamente su commissione (e lista d’attesa) per poter realizzare l’auto ideale di ogni cliente e creare ogni volta una sorta di esemplare unico. Un esperto seguirà il cliente nella configurazione tramite il programma Custom Commissioned. La fabbrica potrà lavorare al massimo su sei vetture contemporaneamente e ne realizzerà solo due al giorno. Anche cos’ Cadillac intende tornare ai fasti di un tempo, quando era considerata “Standard of the World”. Anche i dati tecnici parlano di ammiraglia: realizzata sulla base della piattaforma Ultium di GM, adotta una batteria da 111 kWh che alimenta due motori elettrici per una potenza di 600 CV e 868 Nm e un’autonomia stimata di 483 km. Lo 0-100 km/h  viene coperto in 3″8. I clienti potranno ricaricare la Celestiq da colonnine rapide a 200 kW, recuperando 125 km di autonomia in 10 minuti: negli Stati Uniti e in Canada sarà possibile accedere alla rete Ultium Charge 360 con 110.000 punti di ricarica prenotabili attraverso la myCadillac app. La Cadillac ha pensato anche a un sound specifico per il powertrain: sarà possibile diffondere all’interno e all’esterno del veicolo una specifica sonorità selezionata da una libreria sviluppata espressamente per questa vettura. L’assemblaggio dei primi modelli sarà avviato a dicembre 2023 e la strategia Cadillac mira a vendere la Celestiq sui principali mercati internazionali, Europa compresa.

Generated by Feedzy